Il Principe Azzurro lo immaginavo diverso

La mia amica Sibilla ha svolto un’indagine tra i profili di iscritti (maschi) a Meetic e siti analoghi.

Indagine – lei sostiene- puramente sociologica, senza alcun secondo fine. E che avrebbe fruttato la seguente Top 5 degli incipit più usati nelle descrizioni di sè:

1- “Sono una persona positiva, solare, con tanta voglia di vivere”.
(Perchè allora contatti me che sono una darkettona, mi vesto di nero e vado a ballare allo Zoe?)

2- “Trovo che sia riduttivo descriversi con poche parole. Se vuoi sapere chi sono, scrivimi”.
Minima spesa, massima resa.

3- “Bè…che dire….non so perche sono qua….”
E hai pure pagato per iscriverti.
Comunque pensaci. E poi non farmi sapere.

4- “Rispondo solo a foto: astenersi cozze”.
…cozze secondo chi?
Gli invierei la foto di una vongola.

5- “Sono un tipo senza grilli per la testa. Cerco donna all’antica senza grilli per la testa”.
A questo invece gli riempirei il letto, di grilli.

Vi prego, ragazzi. Vabbè che son tempi grigi, ma più fantasia.

Annunci

One thought on “Il Principe Azzurro lo immaginavo diverso

  1. Il tipo “Bè…che dire….non so perche sono qua….” oltre a non sapere nulla (senza evocare il povero Socrate in suo aiuto, please!) del suo stare al mondo non sa nemmeno l’ortografia. Resto più colpita da questo secondo fatto che dal primo, per cui ho la descrizione pronta per un mio profilo su Meetic et similia: “Astenersi perdi apostrofi ed accenti, pur se hanno trovato il senso della propria vita”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...